Home » Amministrazione diretta periferica dello Stato: organi e funzioni

Amministrazione diretta periferica dello Stato: organi e funzioni

amministrazione diretta perifericaIn questa lezione parliamo dell’amministrazione diretta periferica dello Stato. Mi raccomando è importante che tu abbia chiari i concetti della lezione precedente dove abbiamo parlato dell’organizzazione dell’amministrazione diretta centrale.

L’amministrazione diretta periferica è formata da organi periferici, disposti cioè su tutto il territorio nazionale.

Gli organi dell’amministrazione diretta periferica sono collegati gerarchicamente con gli organi centrali. Si realizza in tal modo il che realizzano il decentramento burocratico.

A differenza degli organi dell’amministrazione diretta centrale, che hanno competenza su tutto il territorio nazionale, Gli organi periferici dell’amministrazione diretta hanno competenza territorialmente limitata.

Ci soffermiamo, in particolare, sui seguenti, organi dell’amministrazione diretta periferica dello Stato.

  • Prefetture – Uffici territoriali del Governo,
  • I Prefetti
  • Questure e Questori
  • il Sindaco, in veste di Ufficiale di Governo.

La Prefettura nell’organizzazione dell’amministrazione diretta periferica

Un ruolo di primario rilievo nell'organizzazione dell'amministrazione diretta periferica riveste la Prefettura.

La Prefettura è anche nota come Ufficio Territoriale del Governo ed è, appunto, organo periferico del Ministero dell’Interno e sede di rappresentanza del governo in ogni provincia.

A capo dell’U.T.G. è posto il Prefetto che viene nominato con decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministro e deliberazione del Consiglio dei Ministri.

Il Prefetto dipende gerarchicamente dal Ministro dell’Interno,

Poiché rappresenta il Governo, il Prefetto è tenuto ad uniformarsi alle direttive governative e deve godere della fiducia dello stesso che può in ogni tempo rimuoverlo previa delibera del Consiglio dei Ministri.

Come organo dell'amministrazione diretta periferica, quest'organo svolge diverse funzioni.

  • Compiti di rappresentanza generale del Governo sul territorio con funzioni di coordinamento tra centro e periferia.

Le Prefetture assicurano quindi il coordinamento delle funzioni amministrative esercitate dagli uffici periferici dello Stato con le funzioni amministrative esercitate dagli enti locali, garantendo la leale cooperazione tra uffici periferici statali ed enti locali. Questa funzione fa emergere chiaramente l'importanza delle Prefetture nell'amministrazione diretta periferica dello Stato.

A tal fine, inoltre, il Prefetto presiede la Conferenza permanente dei dirigenti degli uffici statali.

Vigila anche sulle Autorità amministrative operanti nella provincia e vi si sostituisce, in caso di urgente necessità, adottando le misure più idonee.

  • Compiti di garanzia istituzionale a tutela dell’ordinamento giuridico.

Siamo in presenza di un altra funzione in cui spicca il ruolo di organi dell'amministrazione diretta periferica. Il Prefetto, deve, infatti garantire, a livello locale, la continuità e di il funzionamento delle istituzione, indipendentemente dall’alternanza dei Governi o dei Ministri.

A tal fine, il Prefetto cura le procedure di scioglimento e sospensione dei consigli comunali, o di rimozione o sospensione degli amministratori.

Quale organo periferico del Ministero dell’Interno, il Prefetto esercita altre importanti funzioni

Ha competenza in materia di protezione civile nell’ambito della Provincia.

Attenzione! Come potete notare si tratta di una funzione limitata territorialmente, in armonia con l'inserimento di quest'organo nell'amministrazione diretta periferica.

Spetta, quindi, al Prefetto il compito di predisporre il piano provinciale per fronteggiare i pubblici disastri e spetto allo stesso dirigere le operazioni di soccorso e assistenza.

Ha inoltre compiti in materia di organizzazione delle elezioni politiche e amministrative.

Tra le funzioni ricomprese nell’area dell’amministrazione generale vi sono le attività relative alla mediazione nelle vertenze di lavoro ed alla garanzia dei servizi pubblici essenziali, al riconoscimento delle persone giuridiche, alla concessione dello status di cittadino italiano, all’irrogazioni di sanzioni amministrative per infrazioni depenalizzate ed in materia di circolazione stradale.

Un altro importante compito del Prefetto, nell'ambito dell'organizzazione dell'amministrazione diretta periferica, riguarda i rapporti tra Stato e Regioni.

Ogni Prefetto, avente sede nel capoluogo di Regione, è, infatti, Rappresentante per i rapporti con il sistema delle autonomie, nel senso che ad esso gli sono attribuiti tutti i compiti di raccordo tra lo Stato e la Regione.

Il Prefetto ha importanti attribuzioni anche quale autorità provinciale di Pubblica Sicurezza.

Anche qui, faccio notare che la funzione ha rilievo provinciale. Siamo sempre nell'ottica di attribuzioni proprie di un organo dell'amministrazione diretta periferica dello Stato.

Il Prefetto quale autorità provinciale di pubblica sicurezza  è responsabile della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica nella provincia e sovraintende all’attuazione delle direttive emanate dal Ministro dell’Interno in materia.

  • In particolare,  è l’organo che a livello locale assicura il Coordinamento tra le varie forze di polizia, sulla cui attività deve riferire al Ministro.
  • Per ogni problematica inerente l’ordine e la sicurezza pubblica, è assicurato il coordinamento tra Prefetto ed altri organi periferici chiamati a riferire allo stesso. In particolare, devono riferire al Prefetto su ogni problematica inerente l’ordine e la sicurezza pubblica a livello locale:
    • Il Questore
    • Il comandante provinciale dei Carabinieri
    • Il comandante provincia della GdF.

Il Questore nell’amministrazione diretta periferica dello Stato

Altro organo importante dell'amministrazione diretta periferica dello Stato è il Questore.

Il Questore ha un duplice ruolo.

  • Costituisce, anch’egli, autorità provinciale di pubblica sicurezza nel territorio di ogni provincia
  • Nel contempo, nel territorio del comune capoluogo di provincia, il Questore costituisce autorità locale di PS.

 

Funzioni quale autorità provinciale di PS

Il Questore assolve alla funzione di direzione, responsabilità e coordinamento a livello tecnico operativo dei servizi di ordine e sicurezza pubblica. A tal fine ha la responsabilità, tecnico operativa, della forza pubblica e delle altre forze eventualmente poste a sua disposizione. 

Ripartizione di competenza tra Questore e Prefetto

E’ importante comprendere la differenza che intercorre tra la competenza del Questore e quella del Prefetto quali autorità provinciali di pubblica sicurezza. Si delinea un preciso riparto di competenza, una sorta di gerarchia, tra questi due importanti organi dell'amministrazione diretta periferica.

Il Prefetto è l’autorità provinciale competente a determinare l’indirizzo generale e gli obiettivi delle attività per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Il Questore è, invece, l’autorità provinciale cui compete di stabilire le modalità tecnico operative per raggiungere gli obiettivi e attuare il programma.

Materie di competenza del Questore

Il questore esercita tutti i compiti che gli sono espressamente attribuiti dal TU di PS e dalle singole leggi nelle seguenti materie.

  • Riunioni in luogo pubblico
  • Armi
  • Stranieri
  • Espatrio
  • Misure di prevenzione
  • Autorizzazioni di polizia

Quindi, anche i Questori e le Questure sono organi dell’amministrazione diretta periferica.

La Questura è quell’ufficio provinciale che ha il compito di svolgere attività di direzione e organizzazione dei servi operativi. Al vertice di ogni Questura vi è il Questore.

Sindaco

L’organizzazione dell'amministrazione diretta periferica  si completa con la figura del Sindaco.

Il Sindaco è al tempo stesso organo di vertice dell’amministrazione comunale e Ufficiale di Governo.

Quale Ufficiale di Governo dipende gerarchicamente dal Prefetto.

La legge prevede che il Sindaco quale ufficiale di Governo le seguenti funzioni.

  • Deve tenere i registri di stato civile.
  • Provvede all'emanazione di atti in materia di ordine pubblico, sicurezza, sanità e igiene pubblica;
  • Deve adempiere alle funzioni delegategli dalla legge in materia di pubblica sicurezza;
  • Provvede a coadiuvare il Prefetto per il mantenimento della sicurezza e dell’ordine pubblico per il territorio

ARGOMENTO DELLA PROSSIMA LEZIONE

Nella prossima lezione, approfondiremo il tema dell'amministrazione indiretta centrale e periferica, analizzando i suoi principali organi e le funzioni che essi svolgono.