Regole basilari per chi è chiamato a deporre in un processo penale


Quali sono i doveri del testimone nel processo penale? In questa breve Guida voglio parlarti di alcune regole basilari da seguire quando si viene citati in giudizio come testimoni.

La testimonianza nel processo penale è uno dei più importanti mezzi di prova. Il testimone è quella persona in grado di riferire su fatti rilevanti ai fini della decisione.

Spesso chi riceve come testimone la citazione in giudizio entra nel pallone più totale.

Francesco, io non so nulla di quei fatti, che devo fare?” “Posso evitare di andare in udienza per testimoniare: sai ho il lavoro, ed altri impegni importanti”.

Queste ed altre domande mi sono state spesso rivolte da persone chiamate a rendere la propria testimonianza nel processo penale.


I tuoi doveri come testimone nel processo penale


  • ART. 198 c.p.c.

    Il testimone ha l’obbligo di presentarsi al giudice e di attenersi alle prescrizioni date dal medesimo per le esigenze processuali e di rispondere secondo verità alle domande che gli sono rivolte.

  • Il primo obbligo è quello di presentarsi all’udienza indicata nella citazione testimoniale dove si dovranno rispettare alcune formalità preliminari che verranno indicate dal giudice. La citazione testimoniale non è altro che l’atto che vi viene notificato a mezzo servizio postale con cui siete chiamati, per un giorno e un ora prestabiliti, a presentarvi dinanzi al giudice per la testimonianza nel processo penale.

  • Attenzione. Se sei stato citato come testimone e ritieni di non sapere nulla, dovrai, comunque, presentarti alla data fissata per rendere la tua deposizione.














  • Infatti, tra i doveri del testimone nel processo penale rientra quello fondamentale di rispondere alle domande che vengono poste dicendo la verità.


Sei chiamato a deporre come testimone in un processo penale? Segui queste semplici regole di condotta ed eviterai di cadere nella tana del lupo.


 

Rifletti prima di rispondere

  • Se non sei abituato a parlare in pubblico, fai un bel respiro, e prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per riflettere su ogni singola domanda che ti viene posta.
  • Prima di dire che non sai assolutamente nulla, fai mente locale e pensa bene se ti sfugge qualcosa. Ho visto molte persone che, a causa dell’ansia o del panico generato dalla situazione, hanno frettolosamente risposto di non sapere nulla. Il problema che poi è emerso che molti anni prima dinanzi ai Carabinieri avevano reso dichiarazioni divergenti su quelle stesse circostanze.
  • Se hai un dubbio, o i tuoi ricordi svaniscono nel nulla, è preferibile che ti limiti a rispondere di non ricordare.

Attento alle provocazioni

Le domande verranno poste dal Pubblico Ministero per l’accusa, dall'avvocato che assiste l’imputato per la difesa, ed in fine, in alcuni casi, anche dal Giudice. Accusa e Difesa sono le parti che possono provare a spaventarti, insistendo nel rammentare che esiste il reato di falsa testimonianza e cose simili. Talvolta le domande possono suscitare in te una velata offesa. Self control. Mantieni la calma e continua a rispondere solo dopo aver ben ponderato la tua risposta. Ricorda sempre che tu sei stato chiama semplicemente a rendere una testimonianza nel processo penale. Non sei accusato di nulla.

Anzi, non potrai mai essere obbligato a deporre come testimone su fatti dai quali potrebbe emergere una tua responsabilità penale. E questo aspetto rientra tra i tuoi diritti. 


Come devo comportarmi se nel giorno fissato per l'udienza sono impossibilitato a presenziare?


Avvisa chi ti ha citato come testimone

E’ bene avvisare in tempo l’autorità giudiziaria o la parte processuale da cui sei stato citato. L’avviso va fatto per iscritto con fax o raccomandata ed è bene che contenga i motivi che giustificano l’impedimento a comparire.

L'impedimento deve essere legittimo

L’impedimento deve essere legittimo, il che significa che deve fondarsi su una motivazione reale ed oggettiva. In caso contrario, il Giudice può disporre la condanna del testimone al pagamento di una sanzione pecuniaria o addirittura l’intervento della forza pubblica per l’accompagnamento coatto in udienza.

Questi provvedimenti di solito sono adottati quando il testimone citato più volte per più udienze non sia mai comparso e non abbia addotto legittimi impedimenti.

La sanzione pecuniaria, provvedimento più frequente, può essere però revocata dal Giudice se il testimone finalmente comparso per deporre fornisca valide ragioni dei suoi pregressi impedimenti.

Questo è un fatto che capita frequentemente. Non di rado l’avviso di citazione per rendere la testimonianza nel processo penale viene recapitato all’indirizzo sbagliato, oppure senza concedere un minimo lasso temporale per organizzarsi. In questi casi, sarà possibile addurre una valida giustificazione per il proprio legittimo impedimento.

La distanza geografica non giustifica l'impedimento

Un ultimo avvertimento.

Se vieni citato come testimone in un udienza che si tiene a Palermo e sei di Milano, non potrai addurre come valida giustificazione la distanza da un luogo all'altro. Come detto, tra i doveri del testimone nel processo penale vi è quello di presentarsi alla data fissata davanti al giudice. Un obbligo che ammette solo impedimenti legittimi.

La legge prevede, per questi casi, il rimborso delle spese di viaggio oltre ad un irrisoria indennità.