Home » Morte presunta, assenza e scomparsa: differenze e effetti

Morte presunta, assenza e scomparsa: differenze e effetti

La differenza tra morte presunta, assenza e scomparsa

morte presuntaLa morte presunta è una situazione di diritto che deriva da una dichiarazione giudiziale. Si differenzia dalla mera scomparsa che è una situazione di fatto. Ed è diversa anche dall’assenza che seppure è, anch’essa, una situazione di diritto, si fonda su presupposti diversi. 

Difatti, la scomparsa è un presupposto comune alla dichiarazione di morte presunta e di assenza. Ma mente la prima richiede che la persona sia scomparsa da non meno di dieci anni, la seconda invece richiede che la persona sia scomparsa da soli due anni.

Scomparsa

Cerchiamo di capire, in concreto, cos'è e cosa comporta la scomparsa. E' una situazione di fatto che si verifica quando un persona si è allontanata dal suo domicilio o residenza e della stessa non si hanno più notizie.

Pur se si tratta di situazione di fatto, tuttavia, non è priva di conseguenze giuridiche.

  • Colui che è scomparso, infatti, non può acquistare alcun diritto né può essere chiamato all'eredità.
  • Inoltre, per provvedere alla conservazione del patrimonio della persona scomparsa, chi ne ha interesse può chiedere al tribunale di nominare un curatore.

Assenza

L’assenza, invece, è una situazione di diritto che racchiude in se, come presupposto, la scomparsa. In quanto situazione di diritto, deve essere dichiarata dal Tribunale, al quale possono ricorrere coloro che vi hanno specifico interesse (ad esempio gli eredi legittimi).

L'assenza può essere dichiarata quando vi sia prova della scomparsa da oltre due anni.

Anche l’assenza ha importanti riflessi pratici e giuridici.

  • 1

    Apertura del testamento

    Se la persona dichiarata assente aveva redatto un testamento, chi vi ha interesse può chiedere che venga aperto.

  • 2

    Immissione nel possesso dei beni dell'assente

    L’erede testamentario o legittimo può chiedere di essere immesso nel possesso dei beni della persona scomparsa, ma solo per provvedere alla loro amministrazione.

  • 3

    Comunione legale dei beni

    Con la dichiarazione di assenza si scioglie la comunione legale tra i coniugi.

  • 4

    Diritto di contrarre un nuovo matrimonio

    Il coniuge della persona dichiarata assente può contrarre un nuovo matrimonio. Il precedente vincolo coniugale, in realtà, non si scioglie. Quindi, in caso di ritorno, la persona che era stata dichiarata assente potrà impugnare il matrimonio, nel frattempo, contratto dall'altro coniuge.

In quali casi può essere dichiarata la morte presunta

A differenza dell’assenza, la morte presunta può essere dichiarata solo se la persona sia scomparsa da almeno dieci anni, ovvero se è scomparsa durante operazioni di guerra da oltre due anni dal trattato di pace o da oltre tre anni dalla fine delle ostilità.

Le conseguenze della dichiarazione di morte presunta sono più ampie di quelle dell’assenza e della scomparsa.

CONSEGUENZE DELLA DICHIARAZIONE DI MORTE PRESUNTA

  • 1

    Apertura della successione

    Ai fini successori, la morte presunta è equiparata alla morte naturale. Pertanto anch'essa determina l'apertura della successione. Un primo effetto è, quindi, l’apertura vera e propria della successione con obbligo di redigere l’inventario.

  • 2

    Immissione definitiva nel possesso dei beni

    Inoltre, se vi era stata dichiarazione di assenza e relativa immissione dell’avente diritto nei beni della persona assente, questa immissione diviene definitiva.

  • 3

    Estinzione dei diritti personali

    In fine, ma non secondario, con la morte presunta si estinguono i diritti personali della persona (ad esempio il diritto al nome).

COSA ACCADE SE LA PERSONA PRESUNTA MORTA TORNA A CASA

Cosa accade in caso di ritorno della persona dichiarata giudizialmente morta?

Se si accerta che la persona che si pensava morta è in vita, la dichiarazione di presunta morte cessa di produrre gli effetti sopra indicati dal momento del ritorno.

Il che significa che i beni dovranno essere restituiti alla persona e che il matrimonio contratto dal coniuge superstite sarà nullo, pur con salvezza degli effetti civili.

Avv. Francesco MeattaMi auguro che questa Guida ti sia stata di aiuto. Il mio intento è informare per aiutare le persone ad orientarsi nelle più complicate vicende legali. Ti ringrazio per la fiducia che mi hai accordato. E ti attendo con la prossima Guida sulla successione ereditaria di di Legalmente Informati, dove tratteremo l'istituto dei patti successori.



- Un caro saluto

 

Hai bisogno di un consiglio legale? Vai alla sezione discussione, qui sotto, per una consulenza legale gratuita. Se vuoi conoscere le condizioni della consulenza legale gratuita, clicca qui per andare alla relativa Guida.