Home » Portare a casa il vino dal ristorante. Guida per clienti parsimoniosi

Portare a casa il vino dal ristorante. Guida per clienti parsimoniosi

portare a casa il vino dal ristoranteDiciamo subito che portare a casa il vino dal ristorante è un vostro diritto. Ovviamente, ci riferiamo alla bottiglia di vino che avete ordinato e non del tutto consumato.

Parliamoci chiaro. Se andiamo al ristorante, il vino incide molto sul prezzo finale che paghiamo. Il problema è che spesso le bottiglie restano semipiene. D’altronde, consumare con cautela il vino al ristorante è anche una necessità.

Infatti, bisogna sempre ricordare che più bevete maggiori sono le possibilità che, usciti dal ristorante, un eventuale controllo della polizia con alcool test risulti positivo. Sappiamo tutti che l’art. 186 codice della strada prevede e punisce, severamente la guida in stato di ebbrezza.

Dunque la domanda a cui cercheremo, in questa guida, di rispondere è la seguente. Portare a casa il vino dal ristorante è un vostro diritto? In altri termini, può il ristoratore impedirvi di portare a casa la bottiglia semipiena del vino che avete ordinato?

Non c’è dubbio: portare a casa il vino dal ristorante è un vostro diritto

Poniamo di trovarci a cena ad un ristorante. Mangiamo e beviamo bene e ci viene presentato il conto.

Domandatevi: cosa include il conto? In altri termini, cosa state pagando? Oltre al servizio, tra cui il “coperto”, il conto del ristorante include anche le pietanze e il vino che avete ordinato.

Le pietanze che avete ordinato vengono preparate dallo chef del ristorante. Ma, non appena vi vengono portate, diventano beni consumabili di vostra proprietà. Stesso discorso vale per il vino. Le bottiglie di vino che avete ordinato erano incluse nella carta dei vini del ristorante. Ma dal momento che le avete ordinate e vi sono state portate diventano beni consumabili di vostra proprietà.

Questa è la ragione per cui portare a casa il vino dal ristorante è un vostro diritto. Nel conto che dovete pagare sono incluse anche le bottiglie di vino che avete ordinato.

Attenzione. Questo discorso vale anche per le pietanze che lo chef ha preparato con tanta cura per voi. Sono vostre ed avete diritto di portarvi a casa gli avanzi. In fondo, anche se lo chef ha impiegato proprie originali e creative ricette, non state violando il suo diritto d'autore.

Non è elegante? Probabilmente, ma per quale ragione lasciare metà del cibo che avete pagato e metà del vino che avete ordinato, quando li avete pagati per intero?

VALE ANCHE IL CONTRARIO? POTETE PORTARVI IL VINO QUANDO ANDATE AL RISTORANTE

Qui il discorso si fa più complesso. E’ un vostro diritto portare a casa il vino dal ristorante, ma non necessariamente vero il contrario.

Quando andate al ristorante, dovete attenervi a quelle che sono le regole di chi vi ospita. E’ il ristoratore a dettare le condizioni del servizio. Non a caso, il menù con il listino dei prezzi è una delle cose che vi consegnano per prime.

Non decidete autonomamente quanto pagare per cenare ad un ristorante. Voi scegliete dove andare, in base ai vostri gusti e al vostro portafogli, ma accettate le condizioni poste dal ristoratore.

Tra queste condizioni può rientrare anche la possibilità di portarsi il vino da casa. Sono, in realtà, pochi i ristoranti che vi danno questa possibilità. Ma esistono ed all’estero è molto diffusa questa opzione.

In Italia inizia a diffondersi questo fenomeno, ma è ancora limitato. Quindi se scegliete un ristorante che non offre questa opzione, non avete alcun diritto di portarvi il vino da casa. Mentre mantenete sempre il diritto di portare a casa il vino dal ristorante.